Home / LIFESTYLE / Molti hanno scritto sulle mascherine…

Molti hanno scritto sulle mascherine…

Molti hanno scritto sulle mascherine…

Scrivo anche io.

Io sono tra gli screanzati che non usa la mascherina, lo so per questo perderò molti amici ma me ne farò una ragione. In oltre 2 mesi di lockdown l’ho usata 3 volte: 1 per entrare al supermercato per fare la spesa, 1 per andare dal medico a fare la visita e 1 per parlare con il centro analisi per prenotare. Non l’ho mai tenuta per più di 10 minuti e per lo più sono sempre stata zitta. L’unica volta che ho dovuto parlare è stato nella prenotazione analisi. Il risultato è stato: mal di testa, sensazione di vomito, sensazione di spossatezza e senso di clausura. Questo soltanto 10 minuti, forse 15…parlando.

Faccio esercizi respiratori tutti i giorni, nel mio terzo libro insieme a Stefano Andrade (co-autore nonché collaboratore) approfondiamo l’importanza della respirazione, non c’è massaggio, meditazione esercizio che proponiamo che non sia strettamente legato alla respirazione.

Insomma qualcosa nel tempo l’abbiamo capita (no, ci mancherebbe che siamo esperti anche se ci lavoriamo da 25 anni, non lo dico perché se no arrivano tutti i guru della respirazione a dire qui e dire lì)… https://funfastik.com/prelancio-libro

Ai miei figli il verbo che gli è stato detto più volte da quando sono nati è “Respira”.

Sapete per cosa serve respirare? Per gestire il dolore, per gestire la fatica, per gestire un allenamento, per gestire un’emozione. Ora serviranno i farmaci per poterlo fare perché non avremo più il respiro per farlo. Psicofarmaci, antidolorifici, doping, questi saranno i sostituti della respirazione.

Ma non voglio riportare la mia/nostra conoscenza, ma la mia esperienza. Quindi non parlo da esperta ma da semplice osservatrice e da pura esperienza: stare per più di 10 minuti a parlare con le mascherine genera stato di intorpidimento, stanchezza mentale, difficoltà di concentrazione, mal di stomaco, mal di testa.

Ora, la mia riflessione va ai miei figli che a settembre devono andare a scuola e, secondo indiscrezioni che spero si ravvedano, dovrebbero portare la mascherina per 8 ore!

Sì sono preoccupata, ma non dei provvedimenti ma del fatto che esponendo la mia preoccupazione alle altre mamme non vedano il problema: vanno bene le mascherine, vanno bene i vaccini, vanno bene i guanti (ci faccio un post a parte), va bene che non si possano avvicinare -va bene tutto- e io stavo soffocando con 10 minuti di mascherina!

Le mie osservazioni ignoranti mi facevano pensare: ma può un tessuto, con maglie così larghe bloccare un virus infinitamente più piccolo della trama di questo tessuto?

E poi leggi questo e le tue osservazioni ignoranti in materia di mascherine per cui dicevi che non servivano a NULLA vengono confermate. No, non serve essere un esperto per capire l’idiozia che sta accadendo.C’è bisogno di percepire e osservare.

Io poi ho anche le mie conoscenze, ma quello che ho provato parlando nella mascherina lo possono sentire tutti e non c’è bisogno di una laurea e neanche di averci scritto un libro.

Io mi vanto di aver sperimentato in prima persona ogni tecnica e consiglio che do ai miei pazienti e che ogni cosa è passata al vaglio della salute. Bene, la mascherina è l’anticristo della salute e non lo dicono gli studi o i guru lo dice l’esperienza, quella maestra di vita che nessuno ascolta.

Opponetevi più che potete ne va della vostra salute e di quella dei vostri cari e perdonatemi, ma queste mascherine sono più ricettacolo di patogeni che l’aria aperta e baciata dal Sole.

Respirare, ci stanno togliendo anche l’aria, vedrete arriveremo presto a girare con i respiratori e dovremo pagare anche quella…

Respirare è l’atto più spontaneo del nostro corpo e ce lo stanno vietando.

Ethel Cogliani, maggio 2020 – © Mozzafiato

 

Ufficio Stampa