Home / LIFESTYLE / Gli italiani mai stati così “SINNERGICI”

Gli italiani mai stati così “SINNERGICI”

Dopo la splendida vittoria di Jannik Sinner sto assistendo a un delirio mediatico senza precedenti nella storia dello sport italiano.

L’impresa agli Australian Open del valoroso tennista altoatesino ha trasceso ormai il valore sportivo per diventare, non esattamente in quest’ordine, un modello educativo, formativo, filosofico, etico, esistenziale, taumaturgico, ontologico ma anche metafisico e infine mistico.

Non ho ancora sentito e letto che la vittoria dell’occidentale contro il russo non sia altro che il simbolo della vittoria del bene sul male, delle democrazie contro le dittature, ma di certo qualcuno l’avrà pensato e forse scritto.

Allora in questi casi è lecito porsi un dubbio: quando un Paese carica un’impresa sportiva di tutti questi significati altri e alti, forse ha un problema di identità e di valori?

Un caro amico, con una affermazione politicamente scorrettissima che, tuttavia, mi ha strappato un sorriso, mi ha detto:

“Pensa se fosse stato anche italiano!”.

 

Alberto Lovisolo, febbraio 2024 – © Mozzafiato

 

 

Ufficio Stampa