Home / LIFESTYLE / Destra-Sinistra / Aquarius è una questione europea.

Aquarius è una questione europea.

Dopo molti anni l’italia ha respinto una nave di migranti e la reazione dell’Europa non si è fatta attendere, con la Francia che ci ha definiti cinici ed irresponsabili. La stessa Francia che l’anno scorso chiudeva il confine di Ventimiglia con blocchi della gendarmeria per impedire il flusso dei migranti, ed è la stessa Francia che ricaccia i migranti che cercano di passare il confine attraverso i valichi alpini.

In Italia si solleva il polverone politico puntando il dito contro Salvini perché su quella nave vi sono disperati che hanno sofferto e pagato per ottenere la loro salvezza.  Quella nave che gli aiuti medici ed umanitari li ha comunque ricevuti, approderà a Valencia in Spagna, ma ciò non significa che in Italia non si accoglie più. Giusto ieri, un altro barcone con oltre 900 migranti è approdato sulle coste catanesi.

Un blocco navale a dire la verità in passato c’è stato da parte dell’italia. Era il 1997 e a governare era il centrosinistra con Prodi. L’Italia cercò di fermare i flussi provenienti dall’Albania ed una nave fu involontariamente speronata dalla nostra marina militare. Perirono più di 80 persone.

Possiamo concludere che questo sembra più un atto a dimostrare che ci siamo anche noi e che sulla faccenda migranti bisogna creare delle politiche comuni creando degli accordi internazionali e non alzare muri e barriere lasciando all’Italia il greve compito di sobbarcarsi la questione.

Aquarius è una questione europea.

 

Edoardo Colzani, giugno 2018 – © Mozzafiato

Ufficio Stampa