Home / LIFESTYLE / DUE DEL GIORNO / Tempo di Expo dedicato al cibo? Ecco due “Due dipicche” a tema.

Tempo di Expo dedicato al cibo? Ecco due “Due dipicche” a tema.

DUE FAMELICO:

Sei stato fortunato, hai trovato un posto libero vicino ad una ragazza che ti interessa in uno di quei ristoranti con i tavoli vicini o addirittura comuni (o sei stato paziente, hai atteso che si liberasse o hai scelto il momento ed il luogo opportuni). Lei, anziché premiare il tuo impegno e la tua iniziativa*, inizia a mangiare freneticamente per andarsene il più presto possibile senza farsi approcciare.49199
DUE MASTICATORIO: è una variante ancor più risoluta: tiene sempre la bocca occupata,poi si alza e se ne va mentre sta ancora mangiando per non lasciare frammenti di tempo liberi nei quali tu le possa parlare.
                                                                               **************
                                                                              ###########
                                                                              ***************
Campagna-svedeseA proposito del merito dell’intraprendenza, si narra che molto tempo fa in Svezia i padri lasciassero le camere delle figlie accessibili dall’esterno-se pur con qualche difficoltà-appunto per far loro avere quelli fra gli uomini che avessero trovato il coraggio di intrufolarvisi (rischiando sonori Due dipicche e plateali cacciate) osando così di fatto sfidare la loro autorità di capi famiglia.
 Non so se ciò sia mai veramente accaduto, almeno in modo sistematico, o se sia solo frutto di leggende scandinave, ma sono sicuro che non succede più da molto, non solo perché i tempi son diventati infinitamente più insicuri e pericolosi, anche alle latitudini nordiche (dove fin solo a qualche decennio fa non era inusuale lasciare spesso la porta aperta), ma anche perché ahimè i costumi relazionali si sono invertiti e le ragazze vedono nell’uomo che le approccia un poco di buono o quanto meno uno ‘sfigato’ da evitare anziché un apprezzabile vigoroso simpaticone da frequentare.

Il Conte, maggio 2015 – Mozzafiato Copyright

 

 

Ufficio Stampa