Le Stagioni del Cuore

Fra rami spogli e nubi smerigliate
attendo come un leone in gabbia

il primo germogliare
di questa tanto attesa primavera.

L’asprezza di questo inverno

aspetta solo un tuo cenno

per chinare il proprio intelletto,

e congedarsi in dissolvenza,

intiepidendo
la gelida pelle del cielo,
mentre un sole pigro si dondola
nell’azzurro dei tuoi occhi.

Sei tu che muti le stagioni

con le tue morbide carezze sorridenti,
che ricaricano il mio cuore
come fosse un carillon.

E mentre la mia essenza s’amalgama

sempre più alla tua, comprendo
che le tue dita e il tuo sguardo
sono l’unica bussola

di cui ho bisogno

per trovare e vivere la Felicità.

 

Sonny Delvecchio, marzo 2015 – Mozzafiato Copyright

Ufficio Stampa