Home / LIFESTYLE / DUE DEL GIORNO / DUE RELIGIOSO

DUE RELIGIOSO

“Scusa, sto pregando”. Certo non capita tutti i giorni di sentire questa risposta ad un tentativo di approccio. Anzi, direi che capita una volta nella vita; e a molti neanche quella. Soprattutto se non ci si è avvicinati ad una palese devota o ad un luogo di culto.
Risposta peraltro che lascia imbarazzati e spiazzati; e Due molto efficace: deciso senza essere ostile. Non si sa se essere dispiaciuti per aver disturbato o indisposti per esser stati raggirati. E difficilmente si riesce a ribattere qualcosa di altrettanto efficace.
Certo, ognuno prega dove e come vuole, ma in assenza di segnali esteriori è difficile da intuire e da credere, soprattutto nel nostro mondo materialista. È fuor di dubbio che si tratti comunque di un Due: se è una finzione, per definizione; se non lo è, idem..la fervente credente potrebbe ben invitare ad una preghiera in comune, o ad una conversione!
Una variante è il DUE MISTICO: la dinamica è sostanzialmente la stessa, soltanto che la preghiera e la religione non sono di quelle codificate.
Da non confondersi peraltro con il DUE ECCLESIASTICO: qui la causa del Due non è l’azione in corso, ma lo status della persona prescelta, incompatibile con le conquiste amorose. Peraltro non so bene se ci sia un formale ed esplicito divieto canonico o solo un’inopportunità de factoComunque la cosa varia a seconda della religione e della Chiesa di riferimento. Ed è una eventuale proibizione molto labile: è già stata di fatto ampiamente boicottata e disattesa nella storia e nei secoli.
Si tratta infatti pur sempre di un Due dipicche!

Il Conte, luglio 2017 – © Mozzafiato

admin