Home / LIFESTYLE / Elvira: lezioni per una recitazione perfetta.

Elvira: lezioni per una recitazione perfetta.

Se domandassimo a un attore la sua preferenza tra recitare su un set cinematografico o sul palcoscenico di un teatro, sono sicuro che la stragrande maggioranza sceglierebbe la seconda opzione.

Perché il teatro, e solo il teatro, dona e concede all’attore la vera dimensione del suo talento, della sua professionalità e di come sappia esprimere il proprio sentimento.

Proprio il sentimento è la parola chiave di questa pièce teatrale, nella quale Toni Servillo dà lezioni a una allieva di nome Claudia, per recitare la parte di Elvira, la protagonista del Don Giovanni di Molière.

jouvet-louis-portrait

Louis Jouvet

Storicamente la commedia è ambientata nella Parigi occupata dai nazisti, dove  l’oppressione della popolazione emerge da piccoli particolari, piuttosto che dalla voce di Hitler che risuona nel sottofondo.

Le lezioni sono provate all’interno di un teatro chiuso e il pubblico è portato a osservare un maestro e la sua allieva nel momento di creazione del personaggio di Elvira, questa è la trama della commedia di Louis Jouvet, artista francese, un uomo di teatro che ha avuto successo anche nel cinema.

Ecco che torniamo alla domanda iniziale e alla sua risposta.

Consapevoli, dopo aver visto l’inflessibilità di Toni Servillo su come mettere in scena le dinamiche della recitazione, vivere come attrice la magia e la grazia del palcoscenico, lasciar  fluire il sentimento nell’approccio al personaggio da recitare, che il teatro è vita, il teatro è sacrificio, “il teatro sta in alto”.

 

Piccolo Teatro Grassi – via Rovello 2, Milano (M1 Cordusio) fino al 18 dicembre.
Per informazioni e prenotazioni: telefono 848800304, mail info@piccoloteatro.org

 

Baldassarre Aufiero, novembre 2016 –  © Mozzafiato

admin