Home / LIFESTYLE / DUE DEL GIORNO / Due calcistici

Due calcistici

DUE CENTROCAMPISTA*: la calciomania mi ha contagiato? Non sia mai!! Il campo di gioco del dragueur romantico neoclassico è la piazza; o il trottoir.
Vi son quelle ragazze che camminano costantemente in mezzo alla via, evitandone accuratamente i marciapiedi; e-quindi-attraversano solamente le piazze, preferibilmente in diagonale, evitandone accuratamente i lati. Paura per caduta vasi o tegole (o cornicioni, come pure accade in certe città o zone disastrate!)? No, l’ignoranza statistica non c’entra!
Che sia frutto della mente o dell’inconscio poco cambia: l’intenzione-esplicita o implicita che sia-nonché l’esito e l’effetto sono uguali: dissuadere i potenziali abbordatori o far quasi certamente naufragare i loro tentativi.
Il povero pretendente non ha sponde o ripari, occasionalità o pretesti (farsi trovare già lì nel mezzo è talmente palese che viene automaticamente dato il DUE da FUORIGIOCO!): non gli resta che l’approccio diretto; ma ciò forse si addice al grezzo marpione, non certo al raffinato seduttore. Questo, peraltro, se anche volesse mutuare al bisogno le movenze di quello, non ne sarebbe capace né risulterebbe credibile e dunque si vedrebbe inevitabilmente affibbiato un deciso doppio Due, associando al nostro un DUE D’INETTITUDINE.
Per gli irriducibili del calcio, per quelli che non possono non tradurre ogni azione in mosse da stadio: è come se un portiere segnasse un goal tirando dal tondo centrale: può riuscire, ma un attaccante tirando dall’area di porta ha molte più probabilità..non ci vuole un mister (chissà poi perché li chiamano così) strapagato per capirlo, basta un sottopagato geometra.
*a ben vedere si tratta di una variante dei classici Due di corsia o Due di carreggiata (vedansi in archivio); quasi una loro dazione preventiva e generalizzata erga omnes

Il Conte, agosto 2016 – © Mozzafiato

admin