Home / LIFESTYLE / Linee Parallele

Linee Parallele

Non è facile scrivere le giuste parole per quanto accaduto. 

23 vittime accertate ed un uomo che si assume le sue colpe per un disastro ferroviario che era evitabile.

AndriaE non è questione di fare moralismi, ma c’era un sistema di comunicazioni via telefono o fax, per annunciare dei treni che viaggiavano su un binario unico e con ritardi che si accumulano o corse supplementari che si aggiungono in periodi di maggior affluenza.

L’errore poteva capitare ed è capitato.

Il capo stazione di Andria che si è assunto la sua colpa, non deve essere il capro espiatorio.

Non bisogna sempre aspettare le tragedie per migliorare le cose, non si può.

Magari se le vittime fossero state solo un paio, la notizia usciva sui giornali se ne parlava uno due giorni e poi tutto rimaneva come prima. Non è andata così, purtroppo le vittime sono molte di più.

E’ il momento del dolore.

I treni si muovono lungo linee parallele, quelle che nelle lezione di matematica ci hanno insegnato non si incontrano mai.

Edoardo Colzani, luglio 2016 – © Mozzafiato

admin