Home / LIFESTYLE / DUE DEL GIORNO / DUE D’AIUOLA

DUE D’AIUOLA

Persino un’aiuola, un’amena ed innocua aiuola, può essere complice di un Due.
Un’aiuola, fiorita o no che sia, dovrebbe stimolare il romanticismo e ben disporre agli incontri sentimentali..e invece no; quando il Due è in agguato non v’è nulla da fare: neppure un delizioso spazio verde riesce ad impedirlo; anzi, lo agevola.mostra-orticola-milano-2014-5-640x397
Ecco come: la graziosa fanciulla che hai visto camminare felice in uno di quei percorsi pedonali ‘obbligati’ non può sfuggire all’incontro/scontro, pensavi beato vedendola venire verso di te; peraltro è un vialetto stretto, non potrà non fermarsi, già pregustavi. E invece no, non appena capisce l’intenzione con sufficiente anticipo e distanza (si ricordi il fortissimo innato-o maturato-senso percettivo dell’abbordaggio che hanno le ragazze, associato al discutibile istinto di sottrarvisi), per evitarti non esita a calpestare l’erba e i fiori adiacenti cambiando improvvisamente direzione! Ovviamente non puoi imitarla..si perderebbero la magia e l’ausilio della finta casualità di una convergenza.
È evidentemente una variante green del Due di svolta, o del Due di corsia, o del Due di carreggiata (vedansi); e forse è di questi meno prevedibile.
Ha a sua volta una variante: il DUE DI STERRATO, quando anziché violare una bella aiuola, la leggiadra tipella devia su uno spazio incolto, così inzaccherandosi pure le scarpe. Se poi è piovuto da poco, entrambi hanno persino l’aggravante: aiuola bagnata o sterrato fangoso..cosa non si fa pur di dare un Due!

Il Conte, giugno 2016  – © Mozzafiato

admin