Home / LIFESTYLE / “Dalla parte dell’uomo, non del politico”

“Dalla parte dell’uomo, non del politico”

L’Ex Premier, Silvio Berlusconi, prossimo ai suoi 80 anni, trascinava da qualche settimana un malessere.

Sabato sera 4 giugno 2016 ha avvertito il malore, ma nemmeno questo è riuscito a fermarlo, è andato a votare, dopodiché il ricovero per insufficienza cardiaca

L’intervento è stato effettuato stamane alle 8:00 del mattino, è durato circa più di 4 ore ed è stato un delicato intervento a cuore aperto per sostituire la valvola aortica. Il suo cuore è stato fermo per circa un’ora e il sangue era pompato da un apparecchio per la circolazione extracorporea. La sua vita è dipesa interamente dalle mani del primario di Cardiochirurgia Ottavio Alfieri del San Raffaele di Milano che ha concluso un intervento senza complicazioni. 

Adesso aspetta un lungo percorso di riabilitazione ma il peggio è passato.

 È in questi casi quando davanti a Dio siamo tutti uguali: né centro-destra, né centro-sinistra ma solo l’essere umano

Anche chi non nutre simpatia per l’Ex Premier di Forza Italia,  in questo momento si sensibilizza con l’essere umano e non con il politico”. 

Lo dimostrano i numerosi messaggi di sostegno che arrivano anche da parte dei suoi avversari, che in un momento così critico hanno saputo mettere da parte le differenze politiche

«Che bella un’Italia così, in cui tutti si vogliono bene!»,ha dichiarato lo stesso Cavaliere emozionato poche ore prima dell’intervento.

Marianne Perez Lopez, giugno 2016 – © Mozzafiato

admin