Home / LIFESTYLE / DUE DEL GIORNO / Due pieno e Due vuoto

Due pieno e Due vuoto

DUE DISLOCATIVO: sei sdraiato su un bel prato al parco o in un bel pezzo di spiaggia; giunge una graziosa fanciulla che, non potendo andare altrove per mancanza di alternative ugualmente amene, si posiziona lì, ma nell’angolo più lontano da te, magari pure dietro ad un ostacolo visivo (albero o altro).

Notare che la stessa dinamica può ovviamente avvenire anche sulla panchine di una piazza o altrove; notare che il tutto può essere rafforzato da un Due posturale (vedi).
Trattasi di un Due netto e direi irreversibile.
Trattasi parimenti di un Due incomprensibile, soprattutto se non si è così impresentabili.
Due fin innaturale: anche solo inconsciamente dovrebbe essere più piacevole giacere non lontano da un sesso complementare che vicino ad un masso, anche se non si ha intenzione di conoscerlo.
Nella versione aggravata, la dinamica è a ruoli opposti: tu arrivi-guarda caso-dove si trova un’attraente tipella ed essendo meno innaturale-e più cacciatore-di lei, ti metti vicino; facendola spostare all’angolo opposto!
DUE INTERRUPTUS: per qualche motivo (mancanza di alternative,stanchezza,illusione di facilità,voglia di allenamento..) hai approcciato una che ti piace poco (e che quindi, obiettivamente, non è un gran che..); non solo non corrisponde, ma pure fatica a risponderti e fa la preziosa. Ad un certo punto nel mezzo della (non)conversazione, senza nulla dire né fare, te ne vai senza porgere né aspettare risposte né saluti.
Perché lo fai? Perché prendere un Due da chi non merita non ha senso, meglio darlo!
Perché deve esserti poco interessante? Perché altrimenti non riusciresti ad interrompere e spereresrti-illuso-fino all’ultimo in un cambio di atteggiamento!

Il Conte, dicembre 2015 – © Mozzafiato (Riproduzione riservata)

Ufficio Stampa