Home / LIFESTYLE / SPECTRE 007: LA “SUMMA”

SPECTRE 007: LA “SUMMA”

 

L’ultimo film di James Bond riassume l’insieme delle missioni precedenti, deliziando gli “appassionati” con una quantità di citazioni delle pellicole precedenti e quindi fungendo da “bigino” per chi avesse perso qualche passaggio.

Sam Mendes rivela la sua autorialità, in quello che più che altrove è cinema di genere, mettendo in scena un testo che integra il suo precedente Skyfall e completando così il “disegno storico” del personaggio Bond.

Non mancano le esagerazioni e i disinvolti snodi narrativo-temporali, ma il film è teso e compatto, al punto che le due ore e venti volano senza momenti di stanchezza.SPECTRE-1-1200x675

Daniel Craig è sempre più a suo agio nei panni eleganti di 007 e nelle avventure erotiche che gli capitano.

Cristoph Walz plasma la sua abilità recitativa nel personaggio di un “villain” davvero fascinoso.

Ralph Fiennes è un “M”sempre più convinto e convincente, “Q” giovane è sempre più simpatico e per i “bondisti” della prima ora, il film non si chiude con un “The End”, ma con un ben più evocativo “BMT 216A”, la targa della “fenice” Aston Martin DB5 di “Missione Goldfinger”.

Marco Massara, novembre 2015 – © Mozzafiato (Riproduzione riservata)

 

admin