Home / LIFESTYLE / Calici politici

Calici politici

Nella mia vita ho avuto il privilegio di bere dei grandi vini, italiani, francesi, spagnoli ed argentini.

Anche delle inebrianti grappe, whisky e  “ron” cubano invecchiato oltre vent’anni.

BerlusconiMa mai potevo immaginare che fosse possibile bere una bottiglia del 1775 di Jerez de la Frontera, appartenente alla collezione privata dello Zar, il Principe Golocyn.
Per Putin e Berlusconi questo è stato semplice, come per noi bere l’acqua del Sindaco della nostra città
(in alcune zone del Sud del nostro paese questo rimane un privilegio, specialmente durante la stagione estiva).
Bene, questa preziosissima bottiglia è stata stappata dalla direttrice Yanina Pavlenko, in onore dei due famosi ospiti della cantina Massandra.
Preziosissima, perché il suo valore nelle aste internazionali, varia tra i 100 e i 150 mila dollari,
ma, sopratutto, perché costituisce ( o meglio costituiva) una delle cinque bottiglie appartenenti al patrimonio dello Stato Ucraino.
“In vino veritas”, affermavano i latini.
Ma tra Putin e Berlusconi, così intimamente amici, forse non c’era bisogno di questa verità “etilica”.

Baldassarre Aufiero, settembre 2015 – © Mozzafiato (Riproduzione riservata)

admin