Home / LIFESTYLE / NON C’E’ MIGLIOR DROGA CHE LA VITA

NON C’E’ MIGLIOR DROGA CHE LA VITA

Un altro caso, dopo Perugia un altro ragazzo, stavolta un diciannovenne, che muore in discoteca, le cause non sono ancora certe ma probabilmente dopo l’assunzione di droghe sintetiche.

Vita 3A Riccione si è deciso per la chiusura di 4 mesi del Coccoricò, con le ovvie conseguenze che influenzeranno l’economia locale, dopo la morte di un ragazzo sedicenne causata da una pasticca di ecstasy. Il problema droga torna a farsi sentire ed irrompe tra televisioni, giornali e politica. Bubbico, vice-ministro degli Interni, dice giustamente che non è un problema di facile soluzione e le azioni da intraprendere devono essere trasversali. Il sindaco di Gallipoli incolpa le famiglie, ma probabilmente lui non è un genitore; non si può certo tenere un figlio sotto controllo costantemente. Si può però parlare, informare far capire una buona volta che non c’è niente di figo nell’assumere droga, che il vero sballo è l’amicizia, l’amore, la vita.

Ho 29 anni, sono cresciuto nella periferia di una grande città e le droghe le ho imparate a conoscere. Mi ritengo fortunato di non essere finito in certi giri, ho avuto la testa di dire no in certe occasioni, ma certo è che quando sei adolescente pur di sentirti parte di un gruppo accetti anche dei rischi di cui non sai davvero la portata.

Ma, onestamente, a sedici anni che bisogno c’è di drogarsi?

C’è tutta la vita davanti e migliaia di buoni propositi e buone intenzioni. Non lasciatele svanire per una pasticca.

 

Edoardo Colzani, agosto 2015 – Mozzafiato Copyright

admin