Home / LIFESTYLE / Destra-Sinistra / Politica: tanto fumo e poca luce.

Politica: tanto fumo e poca luce.

 Se il cambiamento è pieno di fumo, non si potrà mai vedere la luce.

Anche il 2014 sta giungendo al termine, guardando I vari dati diffusi sulla disoccupazione Italiana non c’è da stare tranquilli. Il tasso di disoccupazione italiano aumenta giornalmente per tutte le fasce d’età, soprattutto supera il 40% per i giovani che dovrebbero immettersi nel mondo del lavoro. La disoccupazione non fa sconti per nessuno, e il nostro paese entra sempre più nel vivo della famosa “crisi” che non è solo economica ma bensì anche civile, sociale, ecologica, culturale e così via…LAVORO

Attualmente il governo e tutti gli enti preposti non sono stati capaci di agire per dare delle opportunità di miglioramento alla popolazione. Secondo Serge Latouche economista e filosofo francese, “oggi la parola sacra nella Unione Europea, è “produttività” perché la nostra produttività è troppo bassa di fronte alla concorrenza cinese.

Inoltre bisogna essere protezionisti in modo intelligente: un protezionismo sociale per permettere a tutti di lavorare, un protezionismo ecologico, per salvare il pianeta, un protezionismo anche fiscale.

Dobbiamo proteggere i deboli, il popolo e non i predatori, non gli speculatori, non i finanzieri, non le banche, ma il popolo!

Soprattutto in Italia, dove ogni settimana sentiamo di lavoratori che ormai stremati decidono di togliersi la vita, lavoratori che pur facendo un lavoro eticamente corretto sono ancor più strangolati dalle innumerevoli pressioni “statali”.”

Su queste basi regalateci da Latouche bisogna ricostruire un’intero paese, anche guardando le istituzioni di altri Paesi dove le filosofie organizzative, le mentalità e l’efficienza sono più alte rispetto all’Italia.

Enrico Maggio, dicembre 2014 – Mozzafiato Copyright.

Ufficio Stampa