Cuore solitario

Contemplo il riflesso dei ricordi,

avvizziti sotto un velo di cipria

che appanna la realtà,

irretendo il tempo e il suo sguardo.

Nuoto in questo stagno,

infilando le mie dita nelle increspature

di gioie perdute, di strade trovate

e presto abbandonate,

e di pensieri smarriti al primo bivio.

E fra queste increspamenti,

eccomi, maleodorante di aspre curve,

troppo orgogliose per esser dritte.

Ancora alla ricerca

di quella risa ormai disciolte

in una vita ormai lontana;

in avanscoperta

per conto di questo cuore solitario

imbrigliato nel mio petto.

 

Sonny Delvecchio, novembre 2014 – Mozzafiato Copyright

admin