Home / CULTURA / "Sempre caro mi fu quest'ermo colle" / IL CONFINE NELL’AMARE (pensiero)

IL CONFINE NELL’AMARE (pensiero)

IL CONFINE NELL’AMARE (pensiero)

C’è un confine che non è fatto di muri o filo spinato,
non è qualcosa che una tenaglia recide o una picozza abbatte;
è quel confine immateriale
tra l’amare se stessi e amare qualcuno.
Lo valichiamo quando ci sentiamo soli,
ma in quel momento è in agguato
il rischio di non amarsi più,
al prezzo di amare quel qualcuno.
E stai male, ti senti ancora più solo
e vorresti che qualcuno al contrario
valicasse quel confine per amar più te che lei stessa.
Cosa fare dunque:
Amiamo il prossimo come noi stessi,
non più di noi, altrimenti ci annulliamo,
non meno di noi stessi,
altrimenti diveniamo egoisti e ci sentiamo migliori degli altri.
L’Amare vero è una perpetua ricerca di questo equilibrio.

Fabio Messina, luglio 2014 – Mozzafiato Copyright

 

Ufficio Stampa