Home / CULTURA / SENSUALOGICA BELLETICA

SENSUALOGICA BELLETICA

Crasi surrealiste? No,il mix perfetto.
Sensualità e logica,bellezza ed etica; ecco cosa dovrebbe caratterizzare ogni realizzazione ed ogni attività umana:”fatti non foste..”
Cominciamo dalla fine:
Etica: libera ovviamente da connotazioni religiose nonché da retoriche buoniste, intensa invece come correttezza verso i viventi e rispetto per le cose. Persino l’imprenditore senza etica è molto poco meritorio.
Bellezza: non è vero che sia completamente soggettiva,ve ne è una oggettiva (o almeno maggioritaria) fatta di armonie,di proporzioni,di simmetrie; o di disarmonie,sproporzioni,asimmetrie,ma equilibrate.
Logica: of course! In tutte le sue declinazioni,dalla razionalità alla intuizione,dalla semplicità alla complessità.
Sensualità: già,senza la pulsione erotica tutto,anche il bello,è freddo e insipido. La beltà celestiale e paradisiaca è sicuramente meglio della cupezza infernale,ma è ben più scialba,per esempio, della bellezza di una ragazza sbarazzina e bramosa.acqua-bellezza-etica
Dunque,riassumendo e riunificando: Sensualogica è fusione del ‘tutto è sesso’ di Freud con il ‘tutto è numero’ di Pitagora;  Belletica è ‘estetica più valore’.
Pensate come l’operato umano sarebbe migliore se avesse tutte queste caratteristiche insieme.
Persino le formule matematiche:per definizione già  logiche,un tal Albert-che non poco se ne intendeva-ebbe a dire che devono pure essere belle,nel limite del possibile; per la loro etica, ci saremmo potuti ben risparmiare la formula di qualche arma chimica.
E la sensualità?s1
Beh,che ci crediate o no,c’è chi attribuisce un valore di attrazione erotica ad esempio alla funzione di densità della variabile casuale Normale Standard (che in effetti, è assai piacevole in forma analitica e del tutto armonica in forma grafica,nonché ricca di significati), tanto da averla tatuata addosso!
Il Conte, agosto 2014 – Mozzafiato Copyright

Ufficio Stampa