Home / CULTURA / "Sempre caro mi fu quest'ermo colle" / Ricordi di un vecchio amante

Ricordi di un vecchio amante

Stringo il mento

fra le dita,

mentre il tormento

lacera rughe e ricordi.

Sviscero brutalmente

le vetuste pagine di un libro,

imbevuto di promesse

fatte e mai sbocciate.

E tu te ne stai lì, sospesa

in una nuvola malinconica,

come l’effimero bacio

di due amanti avvolti

nei tiepidi palpiti dell’alba.

Poi un anelito di vento

smorza questo ruvido sole,

mentre nelle mie sfinite pupille

dolcemente

svanisce il tuo viso

coi nostri sogni mai vissuti.

Sonny Delvecchio, giugno 2014 – Mozzafiato Copyright

admin